mercoledì 12 giugno 2019 “50 Anni dopo l’allunaggio”

 “50 Anni dopo l’allunaggio sulla luna”  il leitmotive dell’evento svoltosi mercoledì 12 giugno a Napoli  al Circolo Ufficiali della Marina Militare a cura  della Sezione Campania e Basilicata.  Un incontro di narrativa con la presentazione del libro “Notte senza luna”  del giornalista RAI  Maurizio Landi ( c. 1980/83) e di inchiesta con le testimonianze di Vincenzo Gallo  responsabile Sezione  Astronautica Unione Astrofili Italiani di Salerno e del giornalista scientifico Paolo Attivissimo in teleconferenza. Hanno moderato i lavori Tonia Zito ed Ottavio Mauriello  della Inknot Edizioni.  Una sollecitazione, il libro di Landi,  che nel giorno in cui si celebra l’allunaggio, mette il lettore in contatto con la Terra e la volta celeste, ricordandogli come troppo spesso il progresso abbia modificato il concetto di vita, incidendo sulla percezione dello spazio e del tempo, sul rapporto con il proprio corpo, a volte costretto ad essere sordo al richiamo della vita. Curiosità,  aneddoti sugli astronauti Armstrong, Collins  e Aldrin   e sul primo sbarco sulla luna, le lacune della teoria del complotto, i temi affrontati da Galli ed Attivissimo. Dopo cena sulla terrazza panoramica,  osservazione della Luna e di Giove con il telescopio.   Tra gli intervenuti il Presidente onorario dell’Associazi0ne Nazionale Giuseppe Catenacci, il Presidente Nazionale Giuseppe Izzo, il Vice Presidente  Nazionale Franco Sciascia, il Presidente dei Probiviri Antonio Marra de Scicolo, il Presidente della Sezione Campania e Basilicata Aldo Carriola, il Vice Presidente Ciccio Bonito,  la  Professoressa Livia Fascia vicaria del Dirigente scolastico,  il consigliere nazionale Mimmo Orsini, i consiglieri Bruno Ciricillo, Eugenio De Maria e Sergio Longhi, l’Ammiraglio Pio Forlani, il Gen Natale Ceccarelli, il Col Giuseppe Borriello; particolarmente gradita la presenza di Tommaso Jandelli Presidente Associazione ex allievi Morosini Sezione Campania Un  vivo ringraziamento al Presidente ed al Tesoriere del Circolo Ufficiali della Marina Militare, Capitano di Vascelllo Andrea Di Raimondo e  Tenente di Vascello Fernando Pucciarelli, per la loro disponibilità e collaborazione.

Giuseppe Allocca segretario

 

 

Mercoledi 17 aprile CMI di Agnano Festa dell’Arma di Cavalleria

Quest’anno ricorre il 345° anniversario della costituzione dei primi reggimenti d’ordinanza della Cavalleria sabauda, da cui l’odierna Arma trae origine. Si tratta di una storia pluricentenaria, ricca di memorabili gesta eroiche che hanno segnato le vicende dell’intera storia nazionale.

La Cavalleria è un’Arma ricca di qualità umane e di tecnologia, capace sia di operare in piccoli nuclei per l’esplorazione e la ricerca di informazioni sia con la massa e la potenza dei carri da battaglia, in grado di iniziare e concludere il combattimento, da sempre proiettata al futuro “Col cuore oltre l’ostacolo”

Mercoledì 17 aprile 2019  al Centro Militare Ippico ad Agnano, promossa dalla  Sezione  ANAC ” Lancieri di Aosta”  di Napoli presieduta dall’ex allievo Giovanni Rodriguez ( c. 48/51) ha avuto luogo la   celebrazione della Festa dell’Arma di Cavalleria  e del suo Santo Patrono San Giorgio con la deposizione di una corona d’alloro in onore dei cavalieri caduti in tutte le guerre. Tra le autorità intervenute il Magg. Arcangelo D’Ostuni, comandante del Centro,  il Ten. Col Nicola Dell’Anno in rappresentanza del Comandante della Nunziatella,  il Gen CA Francescopaolo Spagnuolo già ufficiale istruttore  di equitazione della Scuola Militare, il Col Raffaele Arcella Presidente onorario ANAC nazionale.  Per la Sezione Campania e Basilicata presenti il segretario Giuseppe Allocca, Pasquale D’Errico e Diego Vespoli.

 

sabato 13 aprile visita guidata agli scavi di Pompei

Visita guidata agli scavi di Pompei sabato 13 aprile a cura della Sezione Campania e Basilicata. All’appuntamento si sono ritrovati  Aldo Carriola, Bruno Ciricillo, Giuseppe Allocca, Alberto Bellucci Sessa, Ciccio Bonito, Giuseppe Borriello, Pasquale De Feo, Eugenio De Maria,  Maurizio Landi,  Antonio Marra de Scisciolo, Carmine Pastore, Carlo Puccio, Aristide Reginelli, Aurelio Vitiello con le rispettive consorti ed  i graditi ospiti che sono intervenuti all’evento. Al termine del giro culturale i partecipanti si sono recati al Ristorante Hotel Vittoria nei pressi del sito archeologico.  Molto apprezzata la sorpresa  di Antonio Giordano che  ha allietato i convenuti con pezzi musicali eseguiti con la sua zampogna. Un particolare ringraziamento  al Gen. B. CC Mauro Cipolletta, (corso 72/75), Direttore Generale del Grande Progetto Pompei,   per la sensibilità e  la disponibilità manifestate  nei riguardi della Sezione.

mercoledi 27 marzo Cerimonia all’Altare della Patria a Roma per i caduti della Grande Guerra

Accogliendo l’invito del Gen. B.  Ippolito Gassirà  presidente UNUCI Caserta,  la  Sezione Campania e Basilicata è stata presente,  con il segretario Giuseppe Allocca,  alla cerimonia  svoltasi mercoledì  27 marzo all’Altare della Patria a Roma con l’apposizione di una corona d’alloro  in  memoria dei caduti  della Grande Guerra. Alla manifestazione sono convenute numerose delegazioni d’armi tra le quali l’Associazione Nazionale del Fante,  l’Associazione Nazionale Lagunari e Truppe Anfibie con il suo presidente  Gen. Div.  Luigi Chiapperini ( ex all c 78/81), l’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia, l’Associazione Nazionale Polizia di Stato, l’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci di Caserta.  Presenti anche i Gonfaloni dei Comuni di Mignano Montelungo con il Sindaco Antonio Verdone; di Teano con l’Assessora Bruna Balbo ed il Consigliere Francesco Magellano;  di Ruviano con il Sindaco Andrea Petrazzuoli; di Caserta con il consigliere Pasquale Antonucci; di Bonefro con il Sindaco Nicola Giovanni Montegano. L’evento si è concluso nella sala Protomoteca del Campidoglio con il Convegno “ Tacere bisognava andare avanti: 4 novembre Festa Nazionale”,  con gli interventi tra l’altro  del Gen. C.A. Mario Buscemi Presidente del Consiglio Nazionale permanente dell’Associazioni d’Arma, del Gen. C.A., già Sottocapo di SM  dell’Esercito già Sottosegretario alla Difesa, il Ten. Pasquale Trabucco  Presidente del Comitato promotore per il ripristino della festa nazionale del 4 novembre.

Napoli, 29 marzo 2019

( nella foto da sinistra il Segretario della Sezione Campania e Basilicata, il Sindaco di Ruviano, il Consigliere Antonucci di Caserta, il Sindaco di Mignano Montelungo ed il Gen Ippolito Gassirà)

venerdi 22 febbraio cena conviviale a Napoli

Lo scorso 22 Febbraio ci siamo incontrati per una cena informale alla pizzeria O’Curniciello presso Piazza Nazionale a Napoli. L’incontro è nato grazie allo spunto di Armando RIZZI (73-77) che, dalla lontana Udine, ogni due mesi circa, organizza una serata in compagnia dei “fratelli di due pizzi”. L’incontro è stato reso noto agli ex allievi della zona grazie al gruppo Whatsapp “Ex-Allievi Napoletani” (se non ne fate parte chiedete ad Antonio SCHIATTARELLA 04-07 o ad Italia VITUCCI 09-12 e vi aggiungeranno).

   Siamo dunque entrati nel locale dove era ad attenderci un’enorme tavolata opportunamente preparata per l’evento. Sedersi a tavola è stata la prima grande sfida della serata, date le dimensioni del locale e la particolare disposizione angolare del tavolo, non sono mancate acrobazie per prendere posto: qualcuno è stato costretto a passare sotto al tavolo per sedersi. Nessun problema, l’ex allievo fa questo ed altro!

   Tanti corsi quasi da perderne il conto erano seduti allo stesso tavolo, in totale si potevano contare circa 50 anni di storia della Nunziatella. Il tempo però si sa, è solo un numero, e in quel momento con la testa eravamo tutti ai nostri 16 anni, alla libera uscita, alla pizza mangiata in fretta per non fare tardi in adunata… una piccola fuga dalla realtà insomma.

  Armando Fiore, il padrone di casa, insieme ai figli Lino ed Enzo, dopo averci offerto un antipasto di fritto misto, ci ha deliziati col piatto tipico della casa: O’ Curniciello. Il “Curniciello” è una sorta di pizza ripiena dalle sembianze di un cornetto, ossia il celebre ornamento a forma di peperoncino dalle doti apotropaiche. Era davvero ottimo, e che portasse anche buona fortuna è tanto di guadagnato.

   La serata è proceduta piacevolmente, tra risate e ricordi, e dopo qualche ora siamo tornati tutti a casa, con lo stomaco pieno di cibo, e col cuore pieno della consapevolezza che, in ogni tempo ed in ogni luogo, la grande famiglia che è la Nunziatella non ci abbandonerà mai.

    Un ringraziamento speciale va a tutti coloro che, con la loro presenza, hanno reso possibile questa cena, in ordine di anzianità (militare, s’intende):

49-52: Beniamino DI PIETTO

53-56: Ernesto FERRARO

65-68: Antonio GIORDANO

71-75: Nicola MORIELLO

72-76: Guido ANNUNZIATA

73-77: Nicola D’ALESSANDRO, Gregorio DE MARCO, Armando RIZZI

74-78: Aristide REGINELLI

75-78: Mario CERVONE DE MARTINO

76-79: Caro ESPOSITO, Luigi VINACCIA, Francesco VOLLONO

78-81: Domenico CANTE, Maurizio GARGANO

80-83: Maurizio CANDI, Antonio DI CRESCENZO, Alessandro ESPOSITO, Angelo Maria MAZZIA, Antonio VERDE

91-94: Sergio DE LIBERO, Emiliano LUONGO, Nicola MARZOCCHELLA

04-07: Antonio SCHIATTARELLA

11-14: Antonio PATERNOSTRO, Piervincenzo RUSSO

                                                                                                                              Piervincenzo Russo c 2011/14

Intesa Circolo Ufficiali Marina Militare di Napoli

La Sezione Campania e Basilicata ha  sottoscritto un’ intesa con il Circolo Ufficiali Marina Militare M.O.V.M “Carlo Fecia  di Cossato” di Napoli che consente, a decorrere dal 1 luglio cm, agli ex allievi in regola con l’iscrizione alla Sezione di  accedere in qualità di ospiti al ristorante pagando la quota prevista e  di partecipare alle attività culturali organizzate dal Circolo Ufficiali.

Tale accordo è stato concluso  grazie al particolare impegno del presidente Aldo Carriola e dei consiglieri Sergio Longhi e Franco Mottola cui va il ringraziamento del Consiglio sezionale. Gli ex allievi inoltre potranno avvalersi di altri servizi offerti previo sottoscrizione di appositi abbonamenti con l’Ente militare.