IL SALUTO DEL PRESIDENTE

“Chi te l’ha fatto fare, povero Cappellone…”,

ma questa volta non me lo sta cantando l’Anziano (come nella sempre troppo breve vita da Allievo), ma mia moglie quando ha saputo che stavo assumendo il fardello della Sezione “Lazio”.

La verità ce l’insegna Eduardo: “Gli esami non finiscono mai”, e la vita ci dà conferma ogni giorno.

La voglia di mettersi in gioco è nel dna di ciascuno, soprattutto di chi da ragazzo (o bambino?) ha appreso a cavarsela da solo per vincere i cimenti che la vita militare ogni giorno ci riservava.

Ed eccomi qua, finalmente, cercando di ripagare tutto quel che mamma “Nunziatela” mi ha donato nei miei quattro anni giovanili (Scientifico “A”, per i più curiosi), poi per tutta la vita e ancora oggi, cosa un po’ più difficile da farsi fin quando si hanno i vincoli del servizio.

Non si è Exallievi per diritto di sangue o investitura divina, ma per aver vinto un difficile concorso, per aver superato anni di dura disciplina (diciamocelo pure), e perché viviamo quel comune sentire che ogni anno ci conduce a Napoli, un po’ come uccelli migratori.

Non è quindi l’Associazione, né la Sezione, che ci conferisce il titolo o la promozione, eppure…

Nella mia lunga carriera ho percorso l’Italia in lungo e in largo e, nel mio peregrinare ho avuto sempre il conforto e la gioia dell’amicizia di tantissimi Exallievi che ho incontrato e conosciuto proprio per il tramite delle Sezioni Sicilia, Lazio, Toscana e Veneto (non cito Calabria, Campania, Puglia e Marche perché all’epoca ancora non costituite in Sezione, ma di fatto già vive per gli amici che comunque ho frequentato).

E quando andiamo a Napoli, e lo ricordo particolarmente per il mio 50nnale, è l’Associazione che ci dà la dritta giusta per incanalare al meglio la nostra ardente brama di partecipazione.

Con questa esperienza e con i sentimenti di sempre mi accingo a raccogliere il testimone dal Consiglio uscente per proseguire sulla strada tracciata e cercare, con i neoeletti Consiglieri, di realizzare i sogni di sempre.

Tantissime le iniziative che ho trovato, soprattutto quelle nate dalla spontaneità dei più attivi, iscritti o non iscritti alla Sezione, che rappresentano comunque un riferimento certo per la socialità cui tutti aspiriamo, oltre le tradizionali scadenze del 18 novembre e degli auguri natalizi: sport, conferenze, gite, pizze, amenità… Tiriamo fuori i sogni dal cassetto per renderli, tutti insieme, solide realtà (mi pare fosse anche uno spot pubblicitario, ma rende bene l’idea).

La Sezione “Lazio”, ora impegnata per la cena natalizia del 21 dicembre, ha già in mente di ascoltare ciascuno di noi, iscritti e non iscritti con cui si è in contatto, con un sintetico questionario ricognitivo dei più inconfessabili desideri (quelli che si possono dire, naturalmente), di organizzare subito dopo un incontro aperto a tutti (ma proprio tutti, tutti, tutti!) per dibattere appunto su questi temi, di sostenere ogni lodevole iniziativa che possa coinvolgerci nei settori che risulteranno di maggior interesse (“pizza”, innanzitutto).

Con queste parole (…e che non siano solo tali!) e questi sentimenti, mi presento a Voi e saluto tutti gli Amici Exallievi della nostra Regione (e delle sue cinque Province, ovviamente), Anziani o Cappelloni che siano dell’allora giovanissimo All. Antonio Ricciardi (1^ cp., III pl., 6^ sq.) sperando di incontrarvi uno per uno anche con le iniziative che saremo capaci, tutti insieme, di realizzare.

Viva la “Nunziatella”, viva gli Exallievi e (sussurriamolo o urliamo, come preferite) viva la Sezione “Lazio”! Affettuosamente, Antonio Ricciardi (1967/71)

LE SEZIONI VENETO e LAZIO all’Altare della Patria

06 novembre 2021

Con una toccante cerimonia la signora Sindaco di Pieve del Grappa (TV), Annalisa Rampin, ha deposto una corona di alloro all’Altare della Patria a Roma in ossequio al Milite Ignoto e in ricordo dei tanti caduti del Grappa.

Insieme ad una rappresentanza degli Alpini del Grappa l’Associazione ex allievi della Scuola Militare Nunziatella, confermando il gemellaggio ideale tra Rosso Maniero e Monte Grappa, ha reso onore con il labaro nazionale ed i labari delle Sezioni Lazio e Veneto, accompagnati dai due Presidenti Antonio Ricciardi e Boris Mascia, dal Vice Presidente della Sezione Lazio Pasquale Viora e dagli ex allievi “alfieri” Ferdinando Lombardi, Giuseppe Bodi e Riccardo Toniolo.

Gli ex allievi della Nunziatella hanno nel cuore il Masso del Grappa posto all’ingresso della Scuola e con essi i 650.000 morti italiani della I Guerra Mondiale e i tanti nostri Fratelli di Due Pizzi combattenti di allora i cui nomi sono scolpiti su di esso.

Evviva l’Italia, evviva la Nunziatella

 

 

 

Omaggio alla tomba di Enrico Cosenz, Capo di Stato Maggiore del Regio Esercito e senatore del Regno d’Italia ed ex allievo della Nunziatella

Il 2 Novembre 2021, come avviene ormai da diversi anni, la Sezione Lazio ha presenziato con il proprio labaro alla deposizione di una corona d’alloro alla tomba del gen. Enrico COSENZ, primo Capo di Stato Maggiore dell’Esercito ed ex allievo del corso 1832 presso l’allora Real Collegio Militare della Nunziatella. La breve ma intensa cerimonia si è svolta presso il cimitero monumentale del Verano in Roma, alla presenza del Sotto Capo di Stato Maggiore dell’Esercito gen. Gaetano Zauner, di 2 allievi della Scuola Militare Nunziatella,  del Presidente della Sezione Lazio, Antonio Ricciardi (67-71) e degli ex allievi Pasquale VIORA (69-72), Paolo BALLERINI (59-62), Nunzio SEMINARA (60-64) e Giuseppe Rauso (92-95).

Milite Ignoto, il treno rievocativo è arrivato alla stazione Termini

Abbiamo incontrato il Milite Ignoto. Eravamo in attesa del treno che ha ripercorso, dopo un secolo, il tragitto per il virtuale ritorno nella Capitale. E noi, che lo abbiamo sempre salutato transitando innanzi al masso “insanguinato” del Grappa all’ingresso della Nunziatella, inconsapevolmente insieme agli altri nomi degli Exallievi caduti nella Grande Guerra, oggi siamo al capolinea per rendergli il doveroso omaggio, con il Labaro della Sezione “Lazio” scortato dal Consiglio direttivo e tanti Amici, con la partecipazione, in particolare, della MOVM Rosario Aiosa (1967/71), Presidente della Commissione per le celebrazioni dei 100 anni della tumulazione all’altare della Patria.

(assente nella foto perchè fotografo d’eccezione Carlo Rubino)

Insediati il nuovo Consiglio Direttivo e il nuovo Collegio dei Revisori dei Conti della Sezione Lazio

In seguito alle recenti elezioni della Sezione Lazio si sono insediati nuovo Consiglio Direttivo e il nuovo Collegio dei Revisori dei Conti per il quadriennio 2021-25.

Il Consiglio direttivo è costituito da Antonio Ricciardi (Presidente), Pasquale Viora (Vice Presidente), Egidio D’Addio (Segretario), Francesco Scalia (Tesoriere), Valter Chirieleison (Consigliere), Valentino D’Antonio (Consigliere) e Donato Spada (Consigliere).

Il Collegio dei Revisori dei Conti è costituito da Pierpaolo Armenante, Giuseppe Bodi ed Enrico Nocchi.

Agli ex allievi nuovi eletti vanno i migliori auguri di buon lavoro.