Regolarizzazione delle iscrizioni, quote e diritti elettorali

Comunicazioni ai Soci

Regolarizzazione delle iscrizioni, quote e diritti elettorali
Si raccomanda caldamente a tutti i Soci, i quali non avessero giá provveduto, di regolarizzare l’iscrizione provvedendo sollecitamente al versamento della quota 2021.
A questo proposito, considerando che il 2021 sará l’anno “elettorale” per il rinnovo degli Organi Direttivi dell’Associazione, nazionali e delle sezioni, e al fine di promuovere l apiú ampia partecipazione dei Soci, é opportuno ricordare i criteri che (a norma del combinato disposto dai vigenti artt 3,4,6,11 e 19 dello Statuto, nonché dei 2 e 3 del Regolamenteo Elettorale) determinano l’accesso delgi associati all’elettorato attivo (diritto di voto in assemblea e alle elezioni delgi Organi) e a quello passivo (candidabilitá ed eleggibilitá alle cariche associative).

Per far parte dell’elettorato attivo (quindi per votare)

Srá necessario essere in regola con il pagamento della quota sociale 2020 e 2021. Chi fosse moroso nel 2020 oppure é stato dichiarato decaduto per morositá in anni precedenti potrá regolarizzare la propria posizione chiedendo la riammissione con contestuale versamento della quota associativa per l’anno 2021 piú una ulteriore annualitá riferibile al 2020 o all’anno di morositá pregressa. In sostanza, per votare nel 2021, sará necessario che amministrativamaente risultino i “bollini” relativi agli ultimi due anni.

Per far parte dell’elettorato passivo (per potersi candidare ed essere eletti nel 2021)

Sará necessario aver giá pagato, entro il 6 marzo 2020, la quota relativa all’anno 2020 o aver richiesto, sempre entro tale termine, la riammissione all’Associazione con la corresponsione delle quote relative agli anni 2019 e 2020; la quota 2021 dovrá essere versata entro il termine di accettazione delle candidature. Pertanto, chi intendesse presentare la propria candidatura per gli Organi Direttivi (nazionali o di sezione) per il quadriennio 2021-2025 dovrá necessariamente disporre di tre “bollini”: quota 2021, quota 2020 pagata entro il 6 marzo 2021 e quota 2019 giá pagata in tale anno o verata nel 2020 per riammissione dopo morositá pregressa.

Altri articoli: