Festa 1° Reggimento Trasmissioni

Venerdì 14 ottobre, presso la Caserma “Santa Barbara” di Milano, si è tenuta la Festa annuale del 1° Reggimento Trasmissioni, attualmente comandato dal Col. Valerio GOLINO (92-95).
Nell’occasione è stato commemorato anche il 25° anniversario della “OPERAZIONE ALBA”: si tratta della operazione di pace (FMP-Forza Multilaterale di Protezione) svolta all’estero ( Albania) per conto dell’O.N.U., il cui comando era stato conferito per la prima volta all’Italia.
Alla cerimonia, passata in rassegna dal Gen. C.d.A. Lorenzo D’ADDARIO (80-83), attuale Comandante del N.R.D.C. ITA, erano presenti,oltre allo scrivente, il Gen. B. SCUDERI Giuseppe (87-90), Comandante Brigata Supporto N.R.D.C.ITA, il Col. Gianluigi D’AMBROSIO (89-92), Comandante della Scuola Militare Teulié, il Cap. dei Carabinieri Nicola DE MAIO (10-13) e ….l’onnipresente Cesare VICARIO (58-62)

Iridio Fanesi 54-58

Treno della Memoria ferma a Milano

L’8 ottobre Milano ha avuto l’onore di essere tappa del Treno della Memoria che ricorda il trasferimento del “Milite Ignoto” da Aquileia a Roma nel 1921.

Ad attenderlo presso la Stazione Garibaldi con tutte le Associazioni d’Arma e le autorità civili e militari, non poteva mancare il labaro della Sezione Lombardia e un gruppo di ex allievi capitanati da Giulio Ainis (58-62), Cesare Vicario (58-62) e Alessio Lequile (19-22)

Francesco De Santis 91-94

Cena d’autunno

Era ormai dall’inizio della stagione estiva che non ci si ritrovava tutti insieme.
L’occasione è stata l’ormai tradizionale Cena d’Autunno svoltasi presso la Sezione Milano dell’Associazione Nazionale Alpini.

La serata è stata preceduta dal Consiglio Direttivo della sezione Lombardia dove abbiamo definito gli ultimi appuntamenti di questo 2022, in particolare le celebrazioni della Fondazione della Scuola Militare Nunziatella, il 7 novembre presso la base NRDC e il 16 Novembre presso la Scuola Militare Teulié, e la festa di Natale che come già anticipato si terrà il 3 Dicembre presso il prestigioso Circolo Ufficiali della Caserma “Santa Barbara”.
Si è avuto anche modo di calendarizzare le iniziative per il prossimo 2023 durante il quale i Consiglieri hanno fornito la loro disponibilità e supporto.

Alle ore 20 è iniziato l’afflusso di tutti gli ex Allievi e dei loro ospiti, un totale di 51 presenze equamente distribuite per ordine di età. Grande è stata la partecipazione dei giovani universitari nonostante il fitto periodo di esami e verifiche; ci auguriamo che la nostra compagnia abbia “portato bene”.
La serata è culminata con i festeggiamenti dell’ottantesimo compleanno del nostro Massimo Massoni 59-62, anima sempre attiva a coordinare le attività del gruppo piacentino ormai da oltre un decennio legato alla sezione Lombardia.
Il Presidente Iridio Fanesi, dopo aver plaudito e consegnato al festeggiato un piccolo ricordo, nel suo discorso ha voluto ricordare come purtroppo questi ultimi anni di emergenza sanitaria siano venuti a mancare molti ex Allievi. Presenti anche le vedove Capitanucci e Lavorano a testimonianza della loro volontà di continuare a sostenere le attività della Sezione e di come il nostro sodalizio sia realmente una grande famiglia.
La serata si è conclusa con il taglio della torta e il consueto Canto del Pompa, tutti festanti per un’unione finalmente ritrovata.

A dire il vero, la serata non si è conclusa proprio per tutti, perché i più giovani hanno continuato a brindare fino a notte tarda presso un locale milanese, segno anch’esso del reale amicizia che lega tutti noi.

Francesco De Santis 91-94

Nunziatella in Tram

Credo siano passati una decina d’anni dall’ultima volta che la Sezione Lombardia ha organizzato una serata “ATMosfera” e abbiamo voluto riproporlo per inaugurare la stagione autunno-inverno di eventi.

L’ambiente raffinato ed elegante, le strade di una Milano di fine settembre ed un ottimo menù servito all’interno di un tram storico, adeguatamente allestito a ristorante, hanno fatto da sfondo ad una piacevolissima serata conviviale.
Ex allievi, dai più giovani ai senior, dal militare al professionista, al dirigente, all’imprenditore. Da colui che è all’inizio della sua carriera a quello che si avvia a concluderla, ricoprendo ancora prestigiosi incarichi.
Ecco, con noi c’erano idealmente tutti gli ex allievi. E a noi piace mostrarvi i loro volti sorridenti.

Francesco De Santis 91-94

Cambio Comandante Reggimento Carabinieri “Lombardia”

Il giorno 12 settembre, presso la Caserma “Giacomo Medici” sede del 3° Reggimento Carabinieri “Lombardia” c’è stata la cerimonia del cambio del Comandate.

Ad assumere il prestigioso incarico è stato il Colonnello Cesario Totaro 88/91 dopo aver ceduto il Comando provinciale dei Carabinieri di Cagliari.

E’ stata l’occasione per dare il benvenuto a Cesario nella nostra comunità, presenti anche il Presidente della Sezione Fanesi, il Segretario De Santis e un manipolo di ex allievi tra compagni di corso e autorità cittadine.

Siamo sicuri di vederlo presto tra noi durante qualche evento o incontro conviviale.

Ancora benvenuto Cesario, la comunità degli ex allievi lombardi, farà diventare Milano la tua casa.

Francesco De Santis 91-94

Cambio Comandante “Nizza” Cavalleria

Lunedi 26 a Bellinzago Novarese, alla presenza del Generale Nicola Piasente 87-90, c’è stato l’avvicendamento del Comandante del I° Reggimento “Nizza” Cavalleria.

A cedere il comando il Colonnello Paolo Scimone 91-94 unitosi in questi anni alla comunità degli ex allievi lombardi che ha fortemente voluto il Labaro della Sezione ex allievi  Nunziatella fra i ranghi

Durante il suo discorso tra le tante attività all’estero (Libano e Ungheria in primis) è stato ricordato il grande apporto dato dal Reggimento nell’Operazione Strade Sicure proprio qui in Lombardia. Tante le parole di apprezzamento anche da parte del Comandante della Brigata “Taurinense” che hanno fatto sentire tutti noi, ex allievi presenti, l’orgoglio di avere Paolo tra le nostre fila.

 

Ora dovrà prepararsi ad un nuovo prestigioso incarico che lo porterà oltre oceano per qualche anno, quindi vogliamo augurargli di continuare a raggiungere i suoi obbiettivi e a realizzare i suoi sogni.

Francesco De Santis 91-94